Cucina

Cucina del sud, ricetta lucana: Strascinati al sugo

Proponiamo questa ricetta dai sapori tradizionali della Basilicata, simile agli gnocchi calabresi ecco gli Strascinati-

 

www.senzafili.info

Per preparare la pasta: Fare una fontana di farina (400g di grano duro) su un ripiano, , versare 250g di acqua tiepida e impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo, aggiungendo acqua poco per volta mentre si lavora, se richiesto dalla farina.

Lasciare riposare l’ impasto per 30 minuti coperta da un panno.

In seguito, tagliare la pasta in pezzi e creare dei “serpentelli” da tagliare in tocchetti successivamente. Prendere i tocchetti di 2 o 3 cm e “cavarli” con il dito indice sul ripiano (stessa procedura per gli gnocchi calabresi, che in genere vengono cavati su un cesto di legno striato o su una forchetta).

Man mano che gli “strascinati” sono pronti, posarli sul ripiano aggiungendo farina per evitare che si attacchino o ammorbidiscano troppo.

Cuocere la pasta fino a quando non si alzano dalla pentola per la bollitura.

Condimento: preparare un soffritto con olio, salsiccia fresca sbriciolata, carne di vitello, tagliata a pezzi, aggiungere passata di pomodoro, cuocere fino ad ottenere un sugo denso e corposo.

Infine una bella grattuggiata di ricotta salata ed il piatto è servito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *