Cucina Tradizioni e Curiosità

I dolci di Anna: I cannariculi, ricetta altomontese

Oggi vi proponiamo la variante dei Turdilli, con la ricetta tradizionale di Altomonte (CS), zona Pollino, inviataci dalla signora Anna Maria. I cannariculi, un dolce fritto che non manca mai sulle tavole dei calabresi durante le feste natalizie. 

Ricetta

 Mettere in una pento due bicchieri di vino (a scelta:vino rosso o bianco,viandante,oppure moscato). aggiungere due bicchieri di olio di oliva,un bicchiere di acqua un po’ di sale.. un pizzico di cannella,portare in ebollizione e poi spegnere.

Mettere farina in una ciotola capiente e iniziare a versare il liquido caldo,girare con un mestolo fino a quando l’impasto risulta omogeneo,e che si riesce a lavorare bene con le mani. Versare su uno spianatoio,  impastare bene. in seguito tagliare pezzetti di pasta e creare dei piccoli filoncini, tagliare a quadretti. I quadretti ottenuti vanno arrotolati con le dita su di un cestino ricamato così da renderli striati.

Friggere in olio bollente, preferibilmente di semi di  girasole.

Per la guarnizione, versare miele in un tegame, aggiungere scorza d’arancia grattugiata,oppure una fiala di aroma arancia. Aggiungere un cucchiaio o due di zucchero e una tazzina da caffè di acqua, far bollire. immergerei cannariculi nel miele….e adagiarli lontani l’ un dall’ altro per farli asciugare su carta forno.

Decorare a piacimento e servire con un bicchiere di vino dolce!

Buon Natale

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *