Comunicati Società

Socrem Bruzia, lettera aperta ai candidati su assenza di programmazione seria e pianificata dello sviluppo dei nostri cimiteri

In qualità di presidente dell’associazione Socrem Bruzia, con sede a Cosenza, chiedo attenzione e cortese riscontro al post che condivido, pubblicato sulla nostra pagina ufficiale. Grazie.

nota di Francesco Balsano

 

LETTERA APERTA ai 4 CANDIDATI alla Presidenza della Regione Calabria e alle loro liste di supporto per le elezioni del prossimo 26 Gennaio:
Da questa pagina, periodicamente e frequentemente, sono state messe in evidenza le problematiche che scaturiscono da un’assenza di programmazione seria e pianificata dello sviluppo dei nostri cimiteri, le cui necessità funzionali sono per lo più demandate al ricorso della somma urgenza per soddisfare bisogni immediati, mentre vengono concesse, senza gare pubbliche e in assenza di un piano regolatore cimiteriale, estese aree a confraternite religiose (…leggi…società per azioni)…per costruire imponenti edifici sepolcrali multi-piano anche in aree soggette a tutela ambientale…..
In altri contesti (Comune di Rende, Comune di Tarsia, Comune di Castrolibero, ecc.) sono stati approvati, mediante l’istituto del project financing, affidamenti a privati e per periodi consistenti (25-30 anni) per la costruzione di nuovi cimiteri o l’ampliamento di quelli esistenti e la successiva gestione e conservazione, nei quali si continua a dare in tutti (…..naturalmente) forte impulso alla costruzione di nuovi edifici sepolcrali per la tumulazione (come nel Comune di Luzzi, con l’istituto della partita di giro), mentre si rileva scarso ricorso al recupero del patrimonio edilizio esistente e minimo, se non assente, impulso alla crescita del metodo di sepoltura mediante cremazione, pratica invece molto diffusa nel nord e centro Italia e nel resto dell’Europa (vedi foto allegate).
Quindi invitiamo i candidati alla Presidenza della Regione Calabria, a cui per prima è condiviso questo post (sui loro profili, sulle loro pagine e suoi loro gruppi pubblici) a esprimere le loro idee e i loro programmi anche riguardo a questa tematica…..probabilmente…..poco “popolare”…forse poco “elettoralistica”…..ma con ripercussioni economiche ed ambientali di indubitabile importanza.
Inoltre questo nostro post sarà condiviso su tutti i gruppi pubblici presenti qui su facebook e ognuno potrà condividerlo a sua volta sul proprio profilo e con i propri contatti, e come sempre palesiamo la disponibilità della nostra Associazione a collaborare fattivamente per il raggiungimento degli obiettivi sopra indicati, che in sintesi si riportano:
a) RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO CIMITERIALE ESISTENTE;
b) STOP AL CONSUMO DEL TERRITORIO PER NON NECESSARI AMPLIAMENTI sepoltura,cremazione,CIMITERIALI;
c) INTRODUZIONE DEI PRINCIPI DELL’ECONOMIA CIRCOLARE IN TUTTE LE
ATTIVITÀ CIMITERIALI;
d) SVILUPPO ED INCENTIVAZIONE DEL METODO DI SEPOLTURA DELLA
CREMAZIONE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *