Comunicati

Pedivigliano (CS) zona rossa ma il medico è in “ferie” e slittano i tamponi

Pedivigliano (CS) zona rossa ma il medico è in “ferie” e saltano i tamponi

nota di Cesare Costanzo, Pedivigliano (CS), marzo 2021

“In caso di risultato positivo e/o dubbio è necessario contattare il dipartimento di prevenzione dell’ Asp di appartenenza per sottoporsi a tampone molecolare di conferma”–  è quanto scritto sul foglio dei risultati dei test rapidi effettuati per riscontrare la positività o meno al Covid-Sars 19.

A Pedivigliano, un piccolo centro del cosentino dichiarato zona rossa qualche giorno fa per oltre 30 persone risultate positive, tra le quali alcune  con esito “dubbio” succede che l’ Asp di riferimento, contattata dai cittadini, slitta l’ esecuzione del tampone di conferma a fine mese di marzo, a ben 15 giorni dal primo tampone, situazione paradossale e assurda in quanto la risposta è che il medico addetto è “in ferie”. I cittadini chiedono risposte e soluzioni immediate alle istituzioni per questa situazione inaccettabile prima che si manifestino risvolti incresciosi che possano mettere in pericolo la comunità intera e che si eviti qualche disordine pubblico dovuto all’ incuranza rivolta ai cittadini dagli organi preposti o situazioni di panico, non accettabili in questo periodo e ad oltre un anno dall’ inizio della Pandemia dove queste circostanze ormai, non dovrebbero più crearsi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *